sabato 17 febbraio 2018

Commemorazione della Fuga della Santa Famiglia in Egitto


INTROITUS
Matth. 2, 13. - Angelus Domini apparuit in somnis Ioseph, dicens: Surge et accipe Puerum et Matrem eius, et fuge in Ægyptum.  ~~  Ps. 54, 8. - Ecce, elongavi fugiens: et mansi in solitudine.  ~~  Gloria  ~~  Angelus Domini apparuit in somnis Ioseph, dicens: Surge et accipe Puerum et Matrem eius, et fuge in Ægyptum.

Matth. 2, 13. - L’angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: «Alzati, prendi con te il Bambino e sua Madre e fuggi in Egitto».  ~~  Ps. 54, 8. - Errando, fuggii lontano, abitai nel deserto.  ~~  Gloria  ~~  L’angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: «Alzati, prendi con te il Bambino e sua Madre e fuggi in Egitto ».

ORATIO
Protector in te sperantium, Deus, qui Unigenitum tuum, Redemptorem nostrum, ex Herodis gladio fuga in Ægyptum eripere voluisti: concede nobis famulis tuis, beatissima semper Virgine, eius Matre Maria et sancto Ioseph, intercedentibus; ut, ab omnibus mentis et corporis periculis liberati, ad cœlestem patriam pervenire mereamur. Per eundem Dominum nostrum Iesum Christum Filium tuum: Qui tecum vivit et regnat in unitate Spiritus Sancti Deus, per omnia sæcula sæculorum. Amen.

O Dio, protettore di chi spera in te, che volesti  scampare il tuo Unigenito e nostro Redentore dalla spada di Erode a mezzo della fuga in Egitto: concedi a noi tuoi servi,  di giungere alla patria celeste, liberati da tutti  i pericoli dell’anima e del corpo per l’intercessione della beatissima sempre Vergine Maria, sua Madre e di San Giuseppe. Per il medesimo nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen

LECTIO
Lectio Isaiæ Prophetæ
Is. 19, 20-22.
In diebus illis: Clamabunt ad Dominum a facie tribulantis, et mittet eis Salvatorem et propugnatorem, qui liberet eos. Ut cognoscetur Dominus ab Ægypto, et cognoscent Ægyptii Dominum in die illa, et colent eum in hostiis et in muneribus, et vota vovebunt Domino et solvent. Et percutiet Dominus Ægyptum plaga et sanabit eum: et revertentur ad Dominum, et placabitur eius et sanabit eos Dominus, Deus noster.

In quei giorni, di fronte agli avversari, invocheranno il Signore, allora egli manderà loro un salvatore che li difenderà e li libererà. Il Signore si rivelerà agli Egiziani e gli Egiziani riconosceranno in quel giorno il Signore, lo serviranno con sacrifici e offerte, faranno voti al Signore e li adempiranno. Il Signore percuoterà ancora gli Egiziani ma, una volta colpiti, li risanerà. Essi faranno ritorno al Signore ed egli, il Signore Iddio nostro, si placherà e li risanerà.

GRADUALE
Ps. 90, 11-12
Angelis suis Deus mandavit de te: ut custodiant te in omnibus viis tuis.
V. In manibus portabunt te, ne umquam offendas ad lapidem pedem tuum.

Egli darà ordine ai suoi angeli di custodirti in tutti i tuoi passi.
V. Sulle loro mani ti porteranno perché non inciampi nella pietra il tuo piede.

TRACTUS
Matth. 2,13
Angelus Domini apparuit in somniis Ioseph, dicens: Surge et accipe Puerum et Matrem eius, et fuge in Ægyptum.
V. Et esto ibi, usque dum dicam tibi.
V. Futurum est enim, ut Herodes quærat Puerum ad perdendum eum.

Un’Angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: Destati,prendi il Bambino e sua Madre e fuggi in Egitto.
V. E resta colà finché non t’avvertirò
V. Infatti Erode cercherà il Bambino per farlo perire

EVANGELIUM
Sequentia    Sancti Evangelii secundum Matthæum
Matth. 2, 13-15
In illo tempore: Angelus Domini apparuit in somniis Ioseph, dicens: Surge, et accipe Puerum et Matrem eius, et fuge in Ægyptum, et esto ibi, usque dum dicam tibi. Futurum est enim, ut Herodes quærat Puerum ad perdendum eum. Qui consurgens accepit Puerum et Matrem eius nocte, et secessit in Ægyptum: et erat ibi usque ad obitum Herodis: ut adimpleretur, quod dictum est a  Domino per Prophetam dicentem: Ex Ægypto vocavi Filium meum.

In quel tempo, un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: «Alzati, prendi con te il Bambino e sua Madre e fuggi in Egitto, e resta là finché non ti avvertirò, perché Erode sta cercando il Bambino per ucciderlo».Giuseppe, destatosi, prese con sé il Bambino e sua Madre nella notte e fuggì in Egitto, dove rimase fino alla morte di Erode, perché si adempisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: Dall'Egitto ho chiamato il mio Figlio.

OFFERTORIUM
Is. 19, 21
Cognoscetur Dominus ab Ægypto, et cognoscent Ægyptii Dominum in die illa, et colent eum in hostiis et in muneribus, et vota vovebunt Domino et solvent.

Il Signore si rivelerà agli Egiziani e gli Egiziani riconosceranno in quel giorno il Signore, lo serviranno con sacrifici e offerte, faranno voti al Signore e li adempiranno.

SECRETA
Laudis tibi, Domine, hostias immolamus, suppliciter supplicantes: ut, qui cum beatissima Matre Virgine Maria in Ægyptum exsul deferri voluisti: exules nos, eadem beata Virgine intercedente, ad cœlestem patriam benignus perducas: Qui vivis et regnas cum Deo Patre in unitate Spiritus Sancti Deus, per omnia sæcula sæculorum. Amen.

Ti immoliamo supplichevoli, o Signore, un sacrificio di lode, affinchè Colui che volesti esule in Egitto assieme a Maria Vergine, sua beatissima Madre, conduca, benigno, noi esuli alla patria celeste, intercedendo per noi la stessa Beata Vergine: Egli che è Dio e vive e regna con te, in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen 

COMMUNIO
Matth. 2,15
Et erat ibi usque ad obitum Herodis: ut adimpleretur, quod dictum est a  Domino per Prophetam dicentem: Ex Ægypto vocavi Filium meum.

Rimase in Egitto fino alla morte di Erode, perché si adempisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: Dall'Egitto ho chiamato il mio Figlio.

POSTCOMMUNIO
Largire sensibus nostris, omnipotens Deus: ut per temporalem Filii tui fugam, quam mysteria veneranda testantur, vitam te nobis dedisse perpetuam confidamus. Per eundem Dominum nostrum Iesum Christum Filium tuum: Qui tecum vivit et regnat in unitate Spiritus Sancti Deus, per omnia sæcula sæculorum. Amen.

Largisci alle nostre menti, onnipotente Iddio, che per mezzo della tua Fuga del tuo Figlio, che questi venerabili misteri hanno proclamato, noi crediamo che tu ci hai fatto dono della vita eterna. Per il medesimo nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen