sabato 21 luglio 2018

Santa Prassede vergine


Santa Prassede, vergine Romana, sorella della santa vergine Pudenziana, al tempo della persecuzione di Antonino Pio (II sec.), assisteva i Cristiani coi suoi averi: alcuni li nascondeva in casa; altri li esortava alla costanza nella fede; sovveniva a quelli incarcerati o condannati alla schiavitù; seppelliva i corpi dei Martiri. Il suo corpo fu sepolto dal prete Pastore nel sepolcro del padre Pudente e della sorella Pudenziana, nel cimitero di Priscilla sulla via Salaria.



INTROITUS
Ps 118:46-47.- Loquébar de testimóniis tuis in conspéctu regum, et non confundébar: et meditábar in mandátis tuis, quæ diléxi nimis. ~~ Ps 118:1.- Beáti immaculáti in via: qui ámbulant in lege Dómini. ~~ Glória ~~ Loquébar de testimóniis tuis in conspéctu regum, et non confundébar: et meditábar in mandátis tuis, quæ diléxi nimis

Ps 118:46-47.- Parlai dei tuoi precetti anche in faccia ai re, senza vergognarmene; meditai i tuoi comandamenti che ho amato sopra ogni cosa. ~~ Ps 118:1- Beato chi è perfetto nel suo cammino, chi procede secondo la legge del Signore. ~~ Gloria ~~ Parlai dei tuoi precetti anche in faccia ai re, senza vergognarmene; meditai i tuoi comandamenti che ho amato sopra ogni cosa.


Gloria


ORATIO
Orémus.
Exáudi nos, Deus, salutáris noster: ut, sicut de beatae Praxédis Vírginis tuæ festivitáte gaudémus; ita piæ devotiónis erudiámur afféctu.Per Dominum nostrum Jesum Christum, Filium tuum: qui tecum vivit et regnat in unitate Spiritus Sancti Deus, per omnia sæcula sæculorum. Amen.

Preghiamo.
Ascoltaci, o Dio, nostra salvezza: e mentre ci rallegriamo per la festa della tua santa vergine Prassede, impariamo ad amarti con devozione filiale. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

LECTIO
Léctio Epístolæ beáti Pauli Apóstoli ad Corinthios.
1 Cor 7:25-34
Fratres: De virginibus præcéptum Dómini non habeo: consílium autem do, tamquam misericórdiam consecútus a Dómino, ut sim fidélis. Existimo ergo hoc bonum esse propter instántem necessitatem, quóniam bo; num est hómini sic esse. Alligatus es uxori? noli quaerere solutiónem. Solutus es ab uxore? noli quaerere uxorem. Si autem acceperis uxorem, non peccásti. Et si núpserit virgo, non peccavit: tribulatiónem tamen carnis habébunt hujusmodi. Ego autem vobis parce. Hoc itaque dico, fratres: Tempus breve est: reliquum est, ut, et qui habent uxores, tamquam non habéntes sint; et qui flent, tamquam non flentes; et qui gaudent, tamquam non gaudentes; et qui emunt, tamquam non possidentes; et qui utuntur hoc mundo, tamquam non utantur; praeterit enim figura hujus mundi. Volo autem vos sine sollicitúdine esse. Qui sine uxore est, sollícitus est, quæ Dómini sunt, quómodo placeat Deo. Qui autem cum uxore est, sollícitus est, quæ sunt mundi, quómodo placeat uxori, et divisus est. Et múlier innupta et virgo cogitat, quæ Dómini sunt, ut sit sancta córpore et spíritu: in Christo Jesu, Dómino nostro.

Fratelli: Riguardo alle persone vergini non ho comando del Signore, ma dò un consiglio, come uomo, per grazia del Signore, degno di fiducia. Credo adunque che, a causa delle imminenti necessità, sia bene per l'uomo rimanersene cosi. Sei legato ad una moglie? Non cercare d'essere sciolto. Non hai legame? Non cercar moglie. Se però prendi moglie non pecchi. E se una vergine prende marito non pecca; ma siffatte persone avranno le tribolazioni della carne, che io vorrei risparmiarvi. Insomma, o fratelli, dico questo: Il tempo è breve, bisogna quindi che quelli che hanno moglie vivano come se non l'avessero; e quelli che piangono, come se non piangessero; e quelli che son contenti, come se non fossero nell'allegrezza; e quelli che comprano, come se nulla dovessero conservare; e quelli che usano di questo mondo, come se non ne usassero. Passa infatti la scena di questo mondo. lo vorrei che foste senza preoccupazioni. Or chi è celibe attende alle cose di Dio, per piacergli; ma chi è ammogliato si dà pensiero delle cose del mondo e del come piacere alla moglie, e resta come diviso. Così pure la donna non maritata e la vergine pensa alle cose del Signore, per essere santa di corpo e di spirito; in Cristo Gesù nostro Signore.

GRADUALE
Ps 44:8
Dilexísti justítiam, et odísti iniquitátem.
V. Proptérea unxit te Deus, Deus tuus, óleo lætítiæ

Hai amato la giustizia, e odiato l’iniquità.
V. Perciò Dio, il tuo Dio, ti ha unto con olio di letizia.

ALLELUIA
Allelúja, allelúja.
Ps 44:5
Spécie tua et pulchritúdine tua inténde, próspere procéde et regna. Allelúja.

Alleluia, alleluia.
Nello splendore della tua grazia, trionfa, avanza con fiducia e regna! Alleluia.

EVANGELIUM
Sequéntia sancti Evangélii secúndum Matthaeum.
Matt 13:44-52
In illo témpore: Dixit Jesus discípulis suis parábolam hanc: Simile est regnum coelórum thesáuro abscóndito in agro: quem qui invénit homo, abscóndit, et præ gáudio illíus vadit, et vendit u
nivérsa, quæ habet, et emit agrum illum. Iterum símile est regnum coelórum hómini negotiatóri, quærénti bonas margarítas. Invénta autem una pretiósa margaríta, ábiit, et véndidit ómnia, quæ hábuit, et emit eam. íterum símile est regnum coelórum sagénæ,missæ in mare et ex omni génere píscium cóngregant! Quam, cum impléta esset, educéntes, et secus litus sedéntes, elegérunt bonos in vasa, malos autem foras misérunt. Sic erit in consummatióne saeculi: exíbunt Angeli, et separábunt malos de médio justórum, et mittent eos in camínum ignis: ibi erit fletus et stridor déntium. Intellexístis hæc ómnia? Dicunt ei: Etiam. Ait illis: Ideo omnis scriba doctus in regno coelórum símilis est hómini patrifamílias, qui profert de thesáuro suo nova ei vétera.

In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola: «È simile il regno dei cieli ad un tesoro nascosto in un campo, che un uomo trovatolo, tiene celato, e, tutto giulivo dell'accaduto, va a vendere quel che ha e compra quel campo. Ancora: Il regno dei cieli è simile ad un mercante che va in cerca di belle perle; trovatane una di gran pregio, va a vendere quanto ha e la compra. Il regno dei cieli inoltre è simile ad una rete gettata in mare, che ha preso ogni sorta di pesci. Quando è piena, i pescatori la tirano a riva, e sedutisi, ripongono in ceste i buoni, e buttan via i cattivi. Così avverrà alla fine del mondo: Verranno gli Angeli e toglieranno i cattivi di mezzo ai giusti e li getteranno nella fornace ardente: ivi sarà pianto e stridor di denti. Avete intese tutte queste cose?». Gli dicono: «Si». Ed Egli a loro: «Per questo ogni scriba istruito nel regno dei cieli, è simile ad un padre di famiglia che trae fuori dalla sua dispensa cose nuove e cose vecchie».

OFFERTORIUM Ps 44:3
Diffúsa est grátia in lábiis tuis: proptérea benedíxit te Deus in ætérnum, et in saeculum saeculi.

Sparsa è la grazia sulle tue labbra, perciò Dio ti ha benedetto in eterno, e per i secoli eterni

SECRETA Accépta tibi sit, Dómine, sacrátæ plebis oblátio pro tuórum honóre Sanctórum: quorum se méritis de tribulatióne percepísse cognóscit auxílium.Per Dominum nostrum Jesum Christum, Filium tuum: qui tecum vivit et regnat in unitate Spiritus Sancti Deus, per omnia saecula saeculorum. Amen.

Accetta, o Signore, l’offerta presentata in onore dei tuoi santi dal popolo che ti è consacrato: esso sa che per i loro meriti ha ottenuto il soccorso nella prova. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

COMMUNIO
Matt 13:45-46
Símile est regnum coelórum hómini negotiatóri, quærénti bonas margarítas: invénta autem una pretiósa margaríta, dedit ómnia sua, et comparávit eam.

Il regno dei cieli è simile ad un mercante che va in cerca di belle perle: trovatane una di gran pregio, vende quanto ha e la compra.

POSTCOMMUNIO
Orémus.
Satiásti, Dómine, famíliam tuam munéribus sacris: ejus, quaesumus, semper interventióne nos réfove, cujus sollémnia celebrámus.Per Dominum nostrum Jesum Christum, Filium tuum: qui tecum vivit et regnat in unitate Spiritus Sancti Deus, per omnia saecula saeculorum. Amen.

Preghiamo
Sostieni sempre, o Signore, per l'intercessione della Santa di cui celebriamo la festa, questa tua famiglia che hai nutrito con il tuo sacrificio. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.


Nessun commento:

Posta un commento