martedì 22 maggio 2018

Benedizione delle rose di santa Rita da Cascia

Il sacramentale più noto legato a santa Rita da Cascia sono le rose benedette. L'origine di questa devozione ha come fondamento due fatti legati alla santa: la spina della Corona di Gesù che tenne confitta in fronte per quindici anni; il roseto che miracolosamente fece fiorire d'inverno, avendo richiesto  durante la malattia una rosa alla cognata. Con la benedizione di questi fiori la santa Chiesa vuole inculcare in coloro che implorano grazie - soprattutto i malati e i soffrenti come santa Rita - la sopportazione dei triboli che ne affliggono e la confidenza nel potente patrocinio e nella efficace intercessione della Santa. 


RITUALE DELLA BENEDIZIONE DELLE ROSE


V. Adjutorium nostrum in nomine Domini.
R. Qui fecit coelum et terram.
V. Domine exaudi ortionem meam.
R. Et clamor meus ad te veniat.
V. Dominus vobiscum.
R. Et cum spiritu tuo.

Oremus.
Deus, creator et conservator generis humani, dator gratiae spiritualis et largitor humanae salutis, benedictione sancta tua, benedic has rosas, quas pro gratiis exsolvendis, cum devotione et veneratione beatae Ritae, hodie tibi praesentamus et petimus benedici, et infunde in eis per virtutem sanctae Crucis benedictionem: ut quibuscumque infirmitatibus appositae fuerint, seu illorum, qui eas in domibus suis, vel locis cum devotione habuerint aut portaverint, infirmitates sanentur: discedant diaboli, contremiscant et fugiant pavidi cum suis ministris de habitationibus illis, nec amplius tibi servientes inquietare praesumant. Per Christum Dominum nostrum. Amen.


V. Il nostro aiuto è nel nome del Signore.
R. Che ha fatto cielo e terra.
V. Esaudisci, o Signore, la mia preghiera.
R. E il mio grido giunga a te.
V. Il Signore sia con voi.
R. E con il tuo spirito.

Preghiamo.
Dio, creatore e conservatore del genere umano, donatore di grazia spirituale e concessore di umana salvezza: benedici di tua santa benedizione  queste rose che in ringraziamento noi devoti e cultori di santa Rita ti presentiamo e chiediamo che siano benedette; e per virtù della santa Croce comunica loro la tua benedizione per la quale siano risanate le infermità di tutte quelle persone alle quali saranno applicate e quelle di coloro che o in casa o altrove devotamente le conserveranno e secolo le recheranno. Stiano lontani i diavoli e con timore e tremore fuggano insieme coi loro ministri da quelle abitazioni, né osino più molestare i tuoi servi. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Conclusa l’orazione, il sacerdote asperge e incensa le rose. Ciò fatto conclude dicendo:

Oremus.
Exaudi nos, Deus salutaris noster, ut sicut de beatae Ritae festivitate gaudemus; ita piae devotionis erudiamur affectu. Per  Christum Dominum nostrum. Amen

Preghiamo.
Esaudiscici, o Dio nostra salvezza, e come noi gioiamo nella festa di santa Rita, così ne impariamo la pia devozione. Per Cristo nostro Signore. Amen.





Nessun commento:

Posta un commento