mercoledì 31 gennaio 2018

San Giovanni Bosco, confessore

Nato a Castelnuovo d'Asti nel 1815, Giovanni Bosco, dopo tante fatiche e sempre sostenuto dalle preghiere della piissima mamma Margherita, fu ordinato prete nel 1841. Fu apostolo della gioventù, il fondatore dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice, l'araldo della Fede Cattolica e del Romano Pontefice in tempo di persecuzione. Passato alla gloria del cielo il 31 gennaio 1888, Pio XI lo beatificò (2 giugno 1929) e canonizzò (1° aprile 1934).


INTROITUS
3 Reg 4:29. - Dedit illi Deus sapiéntiam, et prudéntiam multam nimis, et latitúdinem cordis, quasi arénam quæ est in líttore maris.  ~~  Ps 112:1. - Laudáte, pueri, Dóminum, laudáte nomen Dómini.  ~~  Glória  ~~  Dedit illi Deus sapiéntiam, et prudéntiam multam nimis, et latitúdinem cordis, quasi arénam quæ est in líttore maris.

3 Reg 4:29. - Dio gli diede sapienza, grandissima prudenza ed un cuore vasto come la spiaggia del mare.  ~~   Ps 112:1. - Lodate, o servi di Dio, il Signore; benedite il suo nome.  ~~   Gloria  ~~  Dio gli diede sapienza, grandissima prudenza ed un cuore vasto come la spiaggia del mare.


Gloria


ORATIO
Orémus.
Deus, qui sanctum Joánnem Confessórem tuum adolescentium patrem et magístrum excitásti, ac per eum, auxiliatríce Vírgine María, novas in Ecclésia tua famílias floréscere voluísti: concéde, quaesumus; ut eódem caritátis igne succénsi, ánimas quaerere, Ubíque soli servíre valeámus. Per Dominum nostrum Jesum Christum, Filium tuum: qui tecum vivit et regnat in unitate Spiritus Sancti Deus, per omnia saecula saeculorum. Amen.

Preghiamo.
O Dio, che in san Giovanni, tuo confessore, hai suscitato un padre e maestro dei giovani, e per mezzo di lui , ausiliatrice la Vergine Maria, hai fatto fiorire nella tua Chiesa nuove famiglie religiose; fa', te ne preghiamo, che con lo stesso spirito di carità zeliamo la salvezza delle anime e a te solo serviamo. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

LECTIO
Léctio Epístolæ beáti Pauli Apóstoli ad Philippénses.
Philipp 4:4-9
Fratres: Gaudéte in Dómino semper: íterum dico, gaudéte. Modéstia vestra nota sit ómnibus homínibus: Dóminus prope est. Nihil sollíciti sitis; sed in omni oratióne et obsecratióne, cum gratiárum actióne, petitiónes vestræ innotéscant apud Deum. Et pax Dei quæ exsúperat omnem sensum, custódiat corda vestra et intelligéntias vestras, in Christo Iesu. De cétero, fratres, quæcúmque sunt vera, quæcúmque púdica, quæcúmque iusta, quæcúmque sancta, quæcúmque amabília, quæcúmque bonæ famæ, si qua virtus, si qua laus disciplínæ, hæc cogitáte. Quæ et didicístis, et accepístis, et audístis, et vidístis in me, hæc agite: et Deus pacis erit vobíscum.

Fratelli: State sempre lieti nel Signore, lo ripeto, state allegri. La vostra dolcezza sia nota a tutti: il Signore è vicino. Non vi affannate per niente, ma in ogni cosa fate presenti a Dio i vostri bisogni con preghiere e suppliche, unite a rendimento di grazie. E la pace di Dio, che sorpassa ogni immaginazione, custodisca i vostri cuori e le vostre menti in Cristo Gesù. Del resto, o fratelli , tutto quello che è vero, che è puro, che è giusto, che è santo, che è amabile, tutto quello che dà buona fama, che è virtuoso, che è degno di lode, sia oggetto dei vostri pensieri. Quello che da me avete imparato e ricevuto e udito, e in me avete veduto, fatelo. Allora il Dio della pace sarà con voi.

GRADUALE
Ps 36:3-5
Spera in Dómino, et fac bonitátem, et inhábita terram, et pascéris in divítiis eius.
V. Delectáre in Dómino, et dabit tibi petitiónes cordis tui; revéla Dómino viam tuam et spera in eo, et ipse fáciet.

Spera in Dio e pratica il bene, dimora nella terra e cibati delle sue ricchezze.
V. Metti nel Signore la tua delizia, ed Egli ti darà quanto brami; raccomanda a Dio il tuo procedere; affidati a Lui ed Egli agirà.

ALLELUIA
Alleluija, alleluja.
Ps 73, 21
Pauper et inops laudabunt nomen tuum. Alleluja.

Alleluia, alleluia.
Il povero e il bisognoso loderanno il tuo nome. Alleluia.

Dopo Settuagesima, omessi l'Alleluia e il versetto, si dice il TRATTO
Ps. 60, 4-6.      
Factus es spes mea, Dómine : turris fortitúdinis a fácie inimíci.
V. Inhabitábo in tabernáculo tuo in sǽcula: prótegar in velaménto alárum tuárum.   
V. Quóniam tu, Deus, exaudísti oratiónem meam: dedísti hereditátem timéntibus nomen tuum.

Mia speranza sei stato, o Signore: torre fortissima davanti all'avversario.
V. Per i secoli abiterò, o Dio, nella tua tenda: troverò riparo all'ombra delle tue ali.
V. Poiché tu, o Dio, hai esaudito la mia preghiera: a coloro che temono il tuo nome hai concesso un'eredità.

EVANGELIUM
Sequéntia    sancti Evangélii secúndum Matthaeum.
Matt 18:1-5
In illo témpore: Accessérunt discípuli ad Iesum dicéntes: Quis, putas, maior est in regno cælórum? Et ad vocans Iesus párvulum, státuit eum in médio eórum, et dixit: Amen dico vobis, nisi convérsi fueritis, et efficiámini sicut párvuli, non intrábitis in regnum coelórum. Quicúmque ergo humiliáverit se sicut párvulus iste, hic est maior in regno coelórum. Et qui suscéperit unum párvulum talem in nómine meo, me súscipit.

In quel tempo, i discepoli si avvicinarono a Gesù e gli chiesero: «Chi è dunque il più grande nel regno dei cieli?». E Gesù, chiamato a sé un fanciullo, lo pose in mezzo a loro e disse: «In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come fanciulli, non entrerete nel regno dei cieli. Chi dunque si farà piccolo come questo fanciullo, costui è il più grande nel regno dei cieli. E chi accoglie nel mio nome un fanciullo come questo, accoglie me».

OFFERTORIUM
Ps 33:12
Veníte, fílii, audíte me: timórem Dómini docébo vos.

Venite, figliuoli, ascoltatemi; vi insegnerò il timor di Dio.

SECRETA
Súscipe, Dómine, oblatiónem mundam salutáris Hóstiæ, et præsta: ut, te in ómnibus et super ómnia diligéntes, in glóriæ tuæ laudem vívere mereámur. Per Dominum nostrum Jesum Christum, Filium tuum: qui tecum vivit et regnat in unitate Spiritus Sancti Deus, per omnia saecula saeculorum. Amen.

Accetta, o Signore, questa offerta pura, che sarà ostia salutare; e concedici che, amandoti in tutto e sopra tutto, viviamo a lode della tua gloria. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

COMMUNIO
Rom 4:18
Contra spem in spem crédidit, ut fíeret pater multárum géntium, secúndum quod dictum est ei.

Ebbe fede, sperando contro ogni speranza; perciò divenne padre di molte genti, secondo la promessa avuta.

POSTCOMMUNIO
Orémus.
Córporis et Sánguinis tui, Dómine, mystério satiátis, concéde, quaesumus; ut, intercedénte sancto Joánne Confessóre tuo, in gratiárum semper actióne maneámus: Qui vivis et regnas cum Deo Patre, in unitate Spiritus Sancti, Deus, per omnia saecula saeculorum. Amen.

Preghiamo.

Nutriti del tuo Corpo e del tuo Sangue, ti preghiamo, o Signore, che per intercessione di san Giovanni, confessore tuo, possiamo vivere in un atto di perpetuo ringraziamento: Tu che sei Dio, e vivi e regni con Dio Padre in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

Nessun commento:

Posta un commento